giovedì 16 luglio 2009

da LUNARIA : FANTASIA



NON VOGLIO RICCHEZZE
MI BASTA LA FANTASIA
CHE MI VESTE DI SPLENDORI,
NON CERCO TESORI NASCOSTI
HO GIA' L'IMMAGINAZIONE
E NELLA MANO TUTTA LA
CREAZIONE
(Rossana Tinelli)

LICEO ARTISTICO A.S.07/08 - CRISTO SI E' FERMATO A EBOLI...?

LA PRIMA MOSTRA DEL CONSORZIO ALTOBELLO PERSIO





Mobile in cartapesta che ho presentato per l'occasione
(foto Domenico Barile)



Dirà la gente che c'entra Ginetto Guerricchio in mezzo agli artigiani?
Lo può dire chi tenga conto soltanto della mia attività di pittore, ma non chi mi conosce da anni, da quando si costruì "La Martella" e venne un piemontese, Leone Mira D'Ercole, a impiantare nel nuovo rione un forno per la ceramica insieme ad un materano, Eustachio Gaudiano.
Ero poco più che un ragazzo ed alla Martella disegnai per la prima volta piatti e vasi, seguendo quel segno forte, moderno, e quello spiccato senso plastico che Nello Mira sapeva infondere nella ceramica.
Poi, con Peppino Mitarotonda ci "inventammo" il mosaico che per fortuna ancora si regge sulla parete di fronte nel salone di ingresso della Banca Popolare del Materano, malgrado la violenza subita ad opera di architetti forestieri che abbassando la volta ne hanno coperto un pezzo.
Ho detto "inventato" per dire che allora con Peppino eravamo alle prime armi nel campo dell'arte e del mosaico in particolare non avevamo la minima idea.
Ci tenevamo a fare bella figura con il colonnello Calculli, Presidente della Banca Popolare a quei tempi, e committente dell'opera.
Ci demmo da fare in tutti i modi per realizzarla il meglio possibile: arrivammo perfino a Venezia, la patria dell'arte musiva, da dove portammo a Matera smalti, lapislazzulì, marmi di tutti i colori, ai quali mescolammo le pietre della nostra Gravina, tagliuzzate con la "tronchese".
Passammo un'intera estate nei capannoni umidi del laboratorio di Peppino, seduti per terra a mettere assieme con santa pazienza i vari tasselli del mosaico.
Anni dopo, ho fatto altre esperienze di artigianato con la ceramica insieme ad Ugo Annona, in una bottega d'arte che proprio bottega non era, ma un "Bottegaccio", come si chiamava quel sotterraneo in via delle Beccherie che per anni costituì luogo di incontro e di lavoro per molti artisti locali e forestieri.
Di lì passò anche Tono Zancanaro che lasciò il suo inconfondibile segno di moderno "magnogreco" impresso nei vasi di Grottole.
Quei rari colori che il maestro del "Bottegaccio" mi faceva usare venti anni fa, li ho adoperati di nuovo oggi nei lavori che presento in questa Mostra dove mi trovo in buona compagnia con gli artigiani di Matera che mi hanno fatto l'onore di chiamarmi in mezzo a loro.
Luigi Guerricchio

Presidente Consorzio Altobello Persio




RITRATTO DA GINETTO



PER FORTUNA IL CARO GINETTO QUELLA SERA, NELLA VECCHIA SEDE DELLA CNA, IN VIA LUCANA NON ASCOLTO' L'INVITO DEI SOCI DEL CONSORZIO "ALTOBELLO PERSIO" DI STILARE IL VERBALE DELLA SEDUTA...GLI INTERESSAVA FISSARE I NOSTRI VOLTI...ED ECCOMI QUA...PREFERITO AD UN NOIOSO VERBALE.
FELICE DI AVER CONQUISTATO QUEL TROFEO GLI CHIESI DI FIRMARLO E QUEL BUONTEMPONE SEGNO' IL MIO NOME INVECE DEL SUO...

Lettori fissi

Le regine dei tarocchi - 2004

La Collana Bianca si colora - 2005

Terra Violata

Fossili Futuri - Matera 2007 - (foto Alfredo Biscardi da "Deserto Etico")

Deserto Etico - Matera 2007 - (foto Francesco Pentasuglia)

da "Uomo Nuovo - pro veritate"

UOMO NUOVO - pro veritate (consigliato per un pubblico adulto)

Informazioni personali

La mia foto
nasce il 21-07-1962 a Matera. Laureato in Lettere moderne con indirizzo storico artistico - ex restauratore di opere d’arte – docente di Storia dell’Arte nellle Scuole Medie Superiori. Ha partecipato, dai primi degli anni 80, a mostre personali e collettive. Ha collaborato con la rivista Frigidaire. Ha ricoperto la presidenza del Consorzio di artigianato artistico “Altobello Persio” di Matera. Ha pubblicato testi di grafica unita a testi poetici. Ha preso parte alla pubblicazione della ricerca “Dal Tardogotico al Rinascimento in Basilicata”, Collana Zetema, ed. La Bautta, firmando il saggio: “Presenze venete in Basilicata”. Studio Via Gattini n.35 - 75100 Matera - tel 0835 – 330679 - cell. 349-7132676 homepage: http://www.equilibriarte.org/eqmember/1026

TRANSLATE